BEPPE GROMI

 

Beppe Eliseo Gromi

La mia avventura tra colori, inchiostri e materiali vari comincia molto presto, seguendo le orme di mio padre Giovanni, sensibile paesaggista e maestro della luce. I suoi colori mi attraggono fatalmente ed entro in una dimensione che cambia lentamente la mia vita. Ma è ancora presto per capirlo e quindi mi nutro con la giusta voracità fino a quando scopro Jacovitti e poi il grande Magnus. Ma quando inciampo in una Bibbia illustrata da Gustave Dorè, ho una folgorazione: miscelando nel mio cervello Alan Ford e i paesaggi biblici, annego in un oceano di inchiostro di china rinunciando ad una sicura carriera calcistica e chissà cos'altro. Dopo qualche anno di forsennata ed incessante produzione a colpi di pennino e cannuccia, attraversando linee e visioni in bilico tra Dalì, Bosch, Magritte, Escher, Arcimboldo, Moebius, frequento i laboratori di incisione dei maestri torinesi Eandi e Roggino, partecipo alle prime collettive e lavoro come un mulo. Nel 1979, l'importante incontro con il pittore Umberto Fracassi, getta le basi per un nuovo percorso che sfocerà, sette anni dopo, con la prima mostra personale presso la galleria "Il ponte" di Susa (TO) Il tema è il confine tra buio e luce: una parte dello spazio(buio) è occupato da opere ad olio retro-illuminate. Nel 1982 mi avvicino alla scuola di scultura e ceramica del Maestro Piero Della Betta di Avigliana (TO) e, con un manipolo di artisti, diamo vita ad un primo collettivo di lavoro. Gli intrecci cominciano a moltiplicarsi: realizzo le copertine di alcuni libri editi da Piemme, partecipo a diverse rassegne di comics e collaboro con la pagina satirica di Luna Nuova, bisettimanale della provincia di Torino, pubblicando vignette e illustrazioni. Un altro giro di boa arriva nel 1984 quando incontro il mondo del teatro (www.fabularasa.it) e ne entro a far parte. E così, in bilico tra la bidimensionalità della pittura e la tridimensionalità del corpo nello spazio scenico, riesco a sopravvivere alle intemperie della vita "solo" col frutto delle due rocambolesche discipline. Pagando le tasse.

Azioni principali

2012 Avigliana (TO), M.O.V. Moderne Officine Valsusa "Ssscocciati!"
2011 Avigliana (TO), Moderne Officine Valsusa "Metal Jazz"
2010 S.Ambrogio (TO) Chiesa S.Rocco, Orizzonti di luce e paesaggi umani bipersonal con mio padre, Giovanni Torino Art in Town – personale
Avigliana (TO)/Moderne Officine Valsusa "Art'n'Jazz" bipersonal con Mauro Trucano
Torino La Petanq - "Mingusiade"personale
Torino Salone del libro "Voci in volo" a cura di Patrizia Nicola
Roma "Voci in volo" teatro Palladium
2009 Genova Galleria Satura "Voci in volo"- personale a cura di Patrizia Nicola
Torino Salone del libro "Voci in volo"- personale abbinata allo spettacolo teatrale "Senza voce, senza terra, soli."della Compagnia Fabula Rasa
2008 Avigliana (TO) Gambrinus "Blues Roots" personale
Genova-Mostra Internazionale d'arte Contemporanea "Strappi e ferite" a cura di Sabrina Falzoni collettiva Nizza Monferrato Barberart collettiva
2007 Genovarte 2007 2ˆ Biennale d'arte contemporanea
2006 Susa (TO) Castello M. Adelaide con Gromi Giovanni e Marco Bailone. A cura di Daniela Vighetti
2005 Alpignano (TO) Ecomuseo Cruto "Dal Buio alla luce" progetto ispirato alle "Città invisibili" di Italo Calvino, pres. Gianfranco Mossa
2004 Avigliana (TO) S.Croce "Circolarità" antologica, pres. Patrizia Nicola
2002 Collegno (TO)Circolo Asylum "IroniconiricO" pres. Marcello Salvati


"Maestro, cos'è l'arte per lei?"

Andy Wharol : "Una parola di quattro lettere".



1999
S.Ambrogio Biblioteca Comunale (TO) con Gromi Giovanni
1996
Torino Teatro Juvarra/Cafè Procope "...sulle ali del jazz"
1995
Art studio Imperia Porto Maurizio "atmosfere"
1991
De Turin Zenit deposito d'arte (TO) "un soffio di vento"
1990
Chieri (TO) Galleria municipale "sMemoria et Record'Action..." con Massimo Sepe
Almese (TO) Sala Consiliare, con Gromi Giovanni
1989
Galleria municipale "sMemoria et RecordAction..." con Massimo Sepe
1988
Galleria Lo Spazio, Sauze d'Oulx (TO) "Un soffio di vento" progetto multidisciplinare con Polo Barreto Sanchez(foto), Maria Teresa Immormino(musica), Lina Mura(danza), Beppe Silvera(sculture), Lorenza Laneri(testi)
Paggio di coppe "Sulle ali del jazz" Savoulx (TO)
1987
Avigliana (TO) Galleria Arte in mostra Concorso fumetto "Spazio aperto" Alassio Galleria "Lo Spazio" Sauze d'Oulx (TO) "...solochina..."
1986
Susa (To)/Galleria Il Ponte "Solo" prima personale / Torino, imbarco del Valentino/ Avigliana, Luna Nuova "lunaticon, tavole d'inchiostro"
1982
Torino, Galleria il Radiante (coll.)
1979
Torino, Galleria il Radiante (coll.)